Battista Spinola (1472-1539)

(Doge dal 1531 al 1533)

Figlio di Tommaso Spinola e Giacomina Doria, appartenente al ramo familiare degli Spinola di San Luca, nacque a Genova nel 1472.

Salì al dogato il 4 gennaio del 1531. Il suo mandato terminò, come da scadenza, il 4 gennaio 1533. Nel suo mandato istituì il “Magistrato dell’Abbondanza” e incaricò l’annalista Giovanni Partenopeo di redigere gli Annali della Repubblica dal 1520 al 1541. Amante della letteratura ne promosse la diffusione . Alla sua morte, avvenuta a Genova nel 1539, la salma fu tumulata all’interno dell’abbazia di San Nicolò del Boschetto.

Battista Spinola ebbe due mogli: Maria De Marini e Tommasina Lomellini. Da entrambi ebbe due sole figlie: Perinetta Spinola, in sposa a Luca Grimaldi di Gerolamo, e Luigia Spinola dalla seconda moglie che andò in sposa a Girolamo Doria  (testo tratto da http://it.wikipedia.org/wiki/Battista_Spinola ).

Immagine su gentile concessione della Provincia Religiosa San Benedetto di Don Orione. 

Raffigura la tomba di Battista Spinola presso l’Abbazia di San Nicolò del Boschetto.

in breve

(Doge dal 1531 al 1533)

Figlio di Tommaso Spinola e Giacomina Doria, appartenente al ramo familiare degli Spinola di San Luca, nacque a Genova nel 1472.

Salì al dogato il 4 gennaio del 1531. Il suo mandato terminò, come da scadenza, il 4 gennaio 1533. Nel suo mandato istituì il “Magistrato dell’Abbondanza” e incaricò l’annalista Giovanni Partenopeo di redigere gli Annali della Repubblica dal 1520 al 1541. Amante della letteratura ne promosse la diffusione . Alla sua morte, avvenuta a Genova nel 1539, la salma fu tumulata all’interno dell’abbazia di San Nicolò del Boschetto.

Battista Spinola ebbe due mogli: Maria De Marini e Tommasina Lomellini. Da entrambi ebbe due sole figlie: Perinetta Spinola, in sposa a Luca Grimaldi di Gerolamo, e Luigia Spinola dalla seconda moglie che andò in sposa a Girolamo Doria  (testo tratto da http://it.wikipedia.org/wiki/Battista_Spinola ).

Immagine su gentile concessione della Provincia Religiosa San Benedetto di Don Orione. 

Raffigura la tomba di Battista Spinola presso l’Abbazia di San Nicolò del Boschetto.

Categorie di repertorio