Palazzo Leonardo Spinola (1580-1597)

Via San Paolo 10, Milano

in breve

Via San Paolo 10, Milano ( Italia )

I lavori del Palazzo di Leonardo Spinola iniziarono nel 1580 dopo che , tra il 1566 ed il 1580, Leonardo Spinola acquistò i lotti adiacenti alla sua prima abitazione.

Probabilmente venne incaricato Martino Bassi, architetto della Fabbrica del Duomo che abitava anche lui in via San Paolo (il suo nome compare in un contratto tra lo Spinola e l’impresa di costruzione).

I lavori conclusivi vennero eseguiti da mastro Pietro da Lonato tra il 1587 e il 1588. Vennero costruiti un nuovo cortile con portici e loggiati sul lato dell’ingresso e sul lato opposto, adattando le due case preesistenti alle nuove esigenze per realizzare la facciata. Restò come era la vecchia torretta cinquecentesca che ancora oggi si affaccia sul giardino: un’elegante costruzione degli inizi del Cinquecento che qualcuno attribuisce al Cesariano.

Nel contratto con l’impresa infine venne specificato che il portale in pietra sarebbe stato fornito dallo stesso Spinola, che l’avrebbe acquistato per suo conto. La facciata presenta la particolarità di due finte finestre al piano terreno, ai lati del portale. Sul coronamento della facciata, tra le mensole del cornicione, viene riportata la scritta: LEONARDO ET VIRGINIA SPINOLA DELIA ET HONORATO FIGLI MDIIIC.

Leonardo morì nel 1598, dopo aver terminato i lavori al suo palazzo. La sua morte accese un periodo di contestazioni che portarono nel 1614 ai Marino, parte della proprietà del palazzo in via San Paolo come risarcimento per i soldi sottratti da Leonardo Spinola ai Marino stessi.

Gli eredi Marino l’affittarono prima al finanziere genovese Stefano Balbi che redasse un secondo inventario l’11 settembre 1636 e pochi anni dopo al Conte della Rivera che redasse un terzo inventario nel 1640. Nel 1643 il palazzo venne venduto a Domenico Odescalchi di Como, che lo cedette tre anni dopo a Giacinto Airoldi. Dagli Airoldi passò nel 1784 a Francesco Cusani, i cui eredi lo cedettero nel 1818 alla Società del Giardino che ancora lo possiede e di cui è sede.

L’attuale aspetto è frutto di un imponente restauro ottocentesco.

Liberamente tratto da http://www.storiadimilano.it/citta/Porta_Orientale/palazzo_spinola.htm

e https://www.wikiwand.com/it/Palazzo_Spinola_(Milano)

foto tratta da www.wikimedia.org

Categorie di repertorio