Angiola Spinola, figlia di Raffaele Spinola quondam Carlo (del ramo dei marchesi Spinola di Ronco e Roccaforte) e di Argenta Lomellini quondam Gio Domenico, nacque nel 1760. Si sposò due volte: la prima con Niccolò Cattaneo, la seconda con il marchese Marcello Giuseppe Saporiti (1772-1840). Morì a Vigevano nel 1816. Non ebbe figli.

“…Quando Napoleone conquistò l’Italia, Marcello Giuseppe si trasferì a Milano dove conobbe Angela Spinola, ricca vedova Cattaneo, che sposò. Costei, su suo consiglio, comprò a modico prezzo l’antico feudo della Sforzesca (oggi frazione di Vigevano), dove sarebbe morta nel 1816. Grazie al suo spiccato senso imprenditoriale Marcello Giuseppe riuscì a creare alla Sforzesca una fiorente azienda agricola che gli consentì di affermarsi nell’aristocrazia vigevanese. Deceduta la prima moglie, si sposò altre due volte…” tratto da http://www.urfm.braidense.it/palchi/cronstoria_query.php?Settore=destro&Ordine=2&Palco=16&Palcord=16&Rigapalc=16

Venne citata anche in una poesia di Carlo Porta http://gatalteatro.org/allegati/177%20Teatro%20Notizie%20Febbraio%202021.pdf

Qui la storia della sua proprietà https://www.academia.edu/3538052/La_villa_e_la_chiesa_della_Sforzesca_nell_Ottocento_Le_commissioni_artistiche_del_marchese_Rocca_Saporiti_tra_Milano_e_Torino
immagine tratta da https://www.loc.gov/collections/albert-schatz/?c=20&fa=segmentof:musschatz.17248.0/&sb=shelf-id&sp=2&st=gallery