Cardinale Filippo Spinola

Cardinale Filippo Spinola

Anno di nascita: 1535
Anno di morte: 1593

Filippo Spinola nacque a Genova il 1º dicembre 1535, figlio di Agostino Spinola, feudatario di Tassarolo e Pasturana, e Geronima Doria. Fu Cardinale di Santa Romana Chiesa.

La Scheda

Filippo Spinola nacque a Genova il 1º dicembre 1535, figlio di Agostino Spinola, feudatario di Tassarolo e Pasturana, e Geronima Doria. Fu Cardinale di Santa Romana Chiesa.
Essi appartenevano al quarto ramo della Famiglia Spinola di Luccoli. Gli altri fratelli erano Marcantonio (primo Conte di Tassarolo e del Sacro Romano Impero, e Cavaliere di Santiago ), Ettore, Ottavio (Cavaliere di Malta e padre del poi Beato Carlo Spinola), Fabrizio e Ottavia. Ebbe una  “felice disposizione per le scienze”. 
Fu legato da un rapporto di grande amicizia e stima reciproca  all’Arcivescovo e Cardinale S. Carlo Borromeo (1538-1584). Si consiglia a tal fine la lettura del libro “Tassarolo nella storia del monachesimo, degli Spinola, dei feudi imperiali liguri e dei Cavalieri di Malta”, Lorenzo Tacchella, Biblioteca dell’Accademia Olubrense, vol 51, Milano 2001 . Avviò alla carriera ecclesiastica il giovane nipote Carlo (1564-1622), figlio del fratello Ottavio, che sarebbe poi morto martire in Giappone e proclamato Beato da Papa Pio IX nel 1867.
Servì la città di Genova con distinzione. Giunto a Roma divenne Referendario della Signatura Apostolica di Grazia e Giustizia ed, in seguito, prelato di Sua Santità. Con gli Ordini Sacri  ricevette il subdiaconato. Nel 1566 venne eletto Vescovo di Bisignano, con una dispensa per non avere ancora ricevuto gli ordini maggiori. Dopo la consacrazione nella Cappella Paolina ne l Palazzo del Vaticano dal Cardinale Giambattista Cicada, assistito da Carlo Cicada, Vescovo di Albenga e da Giovanni Ambrogio Fieschi, Vescovo di Savona. Nel 1569 fu trasferito a Nola.
Nel 1583 fu creato Cardinale nel Concistoro, ricevendo l’anno successivo il cappello rosso e il titolo di Santa Sabina.
Partecipò al Conclave che elesse Papa Sisto V. Nominato Amministratore della Diocesi di Sora, legato a Perugia e Umbria, rinunciò al governo delle due diocesi. Fu legato nel Ducato di Spoleto.
Nel 1590 fu nominato Prefetto del S.C. dei Regolari, poi partecipò al conclave che elesse Papa Urbano VII. L’anno successivo partecipò al Conclave che elesse Papa Innocenzo IX e gli venne rinnovato il Legato in Perugia e Umbria . Nel 1592 partecipò al Conclave che elesse Papa Clemente VIII.
Fu membro della commissione cardinalizia degli Affari di Ungheria e  Germania. In assenza del Cardinale Ludovico Maddruzo da Roma, agì come protettore dell’Impero prima che della Santa Sede.
Morì a  Roma il 20 agosto 1593. Venne sepolto nella chiesa di Santa Sabina in Roma dove i fratelli gli eressero un mausoleo alla memoria:

D.O.M.
Philippo Spinulæ Genuensi
ex Episc[opatu] Nolano tituli huius sacrae ædis
S[ancte] R[omane] E[cclesie] presbytero Cardinali
summæ integritatis atq[ue] innocentiae viro
Perusiæ ac Umbriæ Legatione Sixti V
Pont[ificis] Max[imi] autorictate p[er]functo
de Sac[ri] Imperii ac Germanor[um] rebus semper optime merito
M[arcus] Antonius, Fabricius,Hector ex testamento hæredes
fratri optatissimo moerentes posuere.
Vixit ann[os] LVII men[ses] VIII d[ies] XXVIII / obiit XIII kal[endas] sept[embris] MDXCIII.

In seguito la salma venne  trasferita in Genova e sepolta nella tomba degli antenati.

testo tratto da http://www.2fiu.edu/
notizia tratte da https://www.treccani.it/enciclopedia/filippo-spinola_res-794ea4c9-2b91-11e9-93e1-00271042e8d9_%28Dizionario-Biografico%29/
immagine tratta da https://it.wikipedia.org/wiki/Filippo_Spinola#/media/File:Filippo_Spinola,_Epitaph_in_der_Basilika_Santa_Sabina,_Rom.jpg

Genealogia

Degli Spinola di Luccoli, Signori di Tassarolo e Pasturana

Filippo Spinola (1535-1593) figlio di Agostino Spinola (?-1562) e di Geronima Doria q. Girolamo del ramo Doria Albenga
Padre
Agostino Spinola (?-1562), di Filippo, di Ettore, di Carrozzo, di Napoleone, di Odoardo, Generale al servizio di Carlo V d’Asburgo (1500-1558),  co signore di Tassarolo. La prima investitura imperiale sul feudo fu concessa ad Agostino, Carlo e Bartolomeo nel 1532.
Fratelli/sorelle
Marcantonio Spinola (?-1604), I Conte di Tassarolo (Ferdinando I nel 1560 elevò il Feudo a rango di Contea imperiale), Cavaliere di Santiago, che sposò Cornelia De Marini Castagna di Gio di Lucchino; Fabrizio (?) che sposò Virginia Pallavicini di Ottavio; Ettore (?), Capitano Generale genovese, eroe della Battaglia di Lepanto (1571), Cavaliere di Alcantara, che sposò in prime nozze Aurelia Spinola, figlia di Pantaleo Spinola, fondatore dell’omonimo palazzo nell’attuale Via Garibaldi in Genova (Strada Nuova), ed in seconde nozze Vittoria Doria quondam Paolo; Ottavio Spinola, Cavallerizzo Maggiore dell’ Imperatore  Rodolfo, Cavaliere di Malta, padre del Beato Carlo Spinola ( 1564-1622); Ottavia (?) che sposò Gio Batta di Serravalle.

La ricostruzione delle genealogia è tratta dal libro “Tassarolo nella storia del monachesimo, degli Spinola, dei feudi imperiali liguri e dei Cavalieri di Malta”, Lorenzo Tacchella, Biblioteca dell’Accademia Olubrense, vol 51, Milano 2001

Repertori

Castello Spinola di Tassarolo

Castello Spinola di Tassarolo

0
Palazzo Spinola di Pasturana

Palazzo Spinola di Pasturana

0