Cardinale Giovanni Domenico Spinola

Cardinale Giovanni Domenico Spinola

Anno di nascita: 1580
Anno di morte: 1646

Giovanni Domenico Spinola nacque a Genova nel 1580, figlio di Giovanni Maria Spinola e Pellina Lercari, figlia di Giovanni Battista Lercari, 64° Doge della Repubblica di Genova. Fu Cardinale di Santa Cecilia e Vescovo di Mazara.

La Scheda

Giovanni Domenico Spinola nacque a Genova nel 1580, figlio di Giovanni Maria Spinola e Pellina Lercari, figlia di Giovanni Battista Lercari, 64° Doge della Repubblica di Genova. Era fratello di Giovanni Battista Spinola, I Duca di San Pietro. Nel 1604 si recò a Roma e si pose sotto la direzione del Cardinale Antonmaria Sauli, che lo aiutò a essere nominato chierico della Camera Apostolica.
Dal 1605 al 1621 fu Questore del tesoro pontificio a Genova durante il pontificato di Papa Paolo V e protonotaio apostolico.
Nel 1607  fu Vice-legato a Viterbo, nel 1610  Referendario dei Tribunali della Segnatura Apostolica di Giustizia e di Grazia, Revisore generale delle cause della Camera apostolica. Dal 1617 fu Giudice della Curia romana.
Dal 1625 al 1626  divenne amministratore dell’arcidiocesi di Messina ed Abate comandatario di S. Maria di Taglieto.
Venne creato Cardinale nel concistoro del 19 gennaio del 1626, ricevendo il cappello rosso e il titolo di S. Clemente il 9 febbraio.
Dal 1626 al 1630 fu Patrono della Repubblica di Genova.
Ebbe il titolo di S. Cecilia, mantenendo la denominazione di cardinale di S. Clemente.
Nel 1630  fu letto Arcivescovo di Acerenza e Matera,  e nel 1632 fu trasferito alla sede di Luni-Sarzana.
Nel 1636  fu trasferito alla sede di Mazara in Sicilia.
Nel 1637 quando la Repubblica di Genova fu consacrata alla Beata Vergine Maria, proclamata Regina della Città, il Cardinale Giovanni Domenico Spinola partecipò alla cerimonia al posto del Domenico arcivescovo Durazzo (http://presepiodellamadonnetta.wordpress.com).
Dal 1642 al1643   fu Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali e nel 1644 partecipò al conclave che elesse papa Innocenzo X.
Morì il 11 Agosto 1646 a Mazara e venne sepolto nella cappella di S. Gaetano nella cattedrale di Mazara.

Testo liberamente tratto da www2.fiu.edu/~mirandas/bios1626.htm#Spinola

LA PIANETA DEL CARDINALE GIOVANNI DOMENICO SPINOLA
La Pianeta in capra allumata, traforata e ricamata, e teletta d’oro fa parte di un corredo liturgico comprendente anche stola e manipolo. Sontuosa e pesante, dalla consistenza simile al camoscio, la pianeta è ricamata con un elegante ornato fitomorfo e reca lo stemma del committente, il Cardinale genovese Domenico Spinola, Vescovo di Mazara del Vallo dal 1636 al 1646,.
Il gruppo di paramenti costituisce un unicum per i materiali utilizzati e per la complessa tecnica di costruzione e confezione…La pianeta, riconsegnata al Museo il 15 aprile 2009, è oggi esposta in una teca singola al centro della “Sala degli Argenti”.

http://www.museodiocesanomazara.it/

Genealogia

Degli Spinola di San Luca

Giovanni Domenico Spinola (1580-1646) figlio di Gio Maria Spinola (?-1601) e di Pellina Lercari, figlia di Gio Battista Lercari (1507-1592), 64° Doge della Repubblica di Genova.
Fratelli/sorelle
Maddalena che sposò Giulio Spinola, dei Signori di Arquata; Giovanni Battista Spinola (1575-1625), I Duca di San Pietro in Galatina, che sposò nel 1596 Maria Spinola di Filippo, sorella di Ambrogio Spinola il condottiero; Gio Luca Spinola (1583- 1670) che sposò Battina Lomellini, da cui Giovanni Battista Spinola (1615-1704), Cardinale di Santa Cecilia; Gio Agostino (?); Violante (1586-1616) che sposò nel 1603 Massimiliano Spinola dei Conti di Tassarolo.

Repertori

Palazzo di Gio. Domenico Spinola

Palazzo di Gio. Domenico Spinola

1923