Marco Antonio Poggio

Marco Antonio Poggio

Marco Antonio Poggio visse ed operò nel XVII secolo, fu allievo del Bissoni.
Morì in Spagna.

La Scheda

XVII secolo

Non si conoscono data di nascita e morte.
Il padre calzolaio volle che esercitasse la sua stessa professione. Convinto in seguito dall’abilità del figlio nell’arte della scultura del legno, decise di affidarlo a Domenico Bissoni.
Bissoni iniziò a impiegarlo nelle opere in lavorazione nella propria bottega, facendogli «abbozzar qualche figurina» fino a utilizzarlo «a’ finimenti di figure et altri lavori di consideratione» (Soprani, 1674, p. 192). Continuando «per qualche tempo ad operare in tal guisa» nell’officina bissonesca, giunsero a tal punto fama e commissioni che, «con buona licenza del maestro», Poggio, nel frattempo divenuto «ben esperto nel disegno, nel modellare e nel maneggiare degli scarpelli» (Soprani – Ratti, 1768, p. 362), aprì uno studio in proprio.
Al termine della biografia, Soprani ricordò il trasferimento in Spagna, «chiamato colà per essercitare la sua virtù», e la permanenza di due anni, terminata con la morte improvvisa in «immatura età»

Liberamente tratto da https://www.treccani.it/enciclopedia/marco-antonio-poggio_%28Dizionario-Biografico%29/

Le opere Spinola

Chiesa e Monastero di Santa Caterina D’Alessandria

Chiesa e Monastero di Santa Caterina D'Alessandria

1257