Presunto ritratto della Marchesa Veronica Spinola Doria

Presunto ritratto della Marchesa Veronica Spinola Doria

1607

Pieter Paul Rubens (1577-1640)

olio su tela  132 x105 cm (52 ins by 41 1/2 ins)

 

Personaggi:
Brigida Spinola

ATTENZIONE

Sul sito spinola.it stiamo lavorando alla revisione di tutti i Repertori.
Molti di questi sono ancora da aggiornare nei contenuti e nella formattazione. 

La Scheda

Il ritratto fu probabilmente ridotto per farne un sopraporta. E’ identico nella posa e nell’ambientazione ad altri due ritratti a lunghezza intera di Rubens. Il primo è quello di una donna che apparentemente ha le stesse fattezze ma è vestita di nero e con differenti ornamenti ai capelli, e si trova presso la Staatliche Kunsthalle in Karlsruhe (Lauts, Katalog, 1966, i, pp. 259–60 and ii, pl. on p. 292; Corpus Rubenianum, xix, No. 43; Christopher White, Peter Paul Rubens, 1987, p. 47 and col. pls 16 and 66). Ella fu originariamente identificata come la Marchesa Brigida Spinola Doria ed ora come Veronica Spinola Doria.
Il secondo, datato 1606, è quello di una donna  con fattezze sottilmente diverse, vestita di bianco e di oro, differente solo negli ornamenti dei capelli e per una ricca catena in oro e smalto al posto di un semplice filo di perle indossato dalla modella del quadro della Faringdon Collection e che si trova presso la  Kingston Lacy (NT, Dorset; Corpus Rubenianum, No. 42; exh cat The Treasure Houses of Britain, National Gallery of Art, Washington, 1985-6, No. 496, with col. pl.). Conosciuto dal tempo della sua acquisizione da parte di William Bankes nel 1840 come un membro della famiglia Grimaldi, ella è stata identificata al di là di ogni ragionevole dubbio da Michael Jaffé come la Marchesa Caterina Grimaldi (immagine tratta dal sito https://www.ntprints.com/image/385098/-marchesa-caterina-grimaldi-by-sir-peter-paul-rubens).

Il ritratto della Faringdon Collection sembrerebbe non essere stato dipinto  dopo il matrimonio della modella, avvenuto nel giugno del 1608 in quanto il Rubens lasciò definitivamente l’Italia nell’ottobre dello stesso anno. Avrebbe dovuto essere un ritratto a ricordo del matrimonio da mettere nella nuova casa mentre il ritratto originale, quello della Staatliche Kunsthalle, avrebbe dovuto stare nella casa di famiglia.  Questo significa che il Rubens stava così impiegando per la terza volta la stessa formula compositiva e probabilmente riutilizzò uno studio del viso della marchesa Veronica che aveva originariamente usato per il ritratto della Staatliche Kunsthalle.

Testo liberamente tradotto, immagine tratta dal sito https://buscot-park.com/gallery/25

Veronica Spinola sposò nel giugno del 1608 Gio Carlo Doria, ritratto dal Rubens nel 1606. Ad oggi il quadro è conservato presso la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola di Pellicceria.
https://it.wikipedia.org/wiki/Ritratto_di_Giovanni_Carlo_Doria_a_cavallo per l’immagine.

Dove

Dove

Presunto ritratto della Marchesa Veronica Spinola Doria

Attuale Collocazione:
The Faringdon Collection, The National Trust, Buscot Park, Oxfordshire
https://buscot-park.com/

Galleria

La Storia

Storia del quadro:
Palazzo Grillo Cattaneo, Genova (1823; senza identità); secondo il catalogo di vendita del 1899, Sir Francis Clare Ford (che ereditò la collezione di suo padre, Richard Ford, morto nel 1899); venduto a  H A Peto in occasione dell’asta di Christie’s il 13 maggio 1899, lotto 57 (senza identità); comprato da Lesser, e alla sua morte rivenduto da Christie’s, il 10 febbraio 1912, lotto 90 (come Infanta Isabella); comprato da Hahn; R H Ward, dal quale acquistato da Agnew, 19 29 come Brigida Spinola Doria), e venduto a Lord Faringdon, 1942.

Mostre:
RA, Winter, Flemish Art, 1953, No. 174; Genoa, Palazzo Ducale, L’Età di Rubens, 2004.

Collegamenti

Arte
Pieter Paul Rubens fu attivo a Genova dal 1604 al 1607
Personaggio
Brigida e Veronica furono cognate per aver sposato due fratelli, rispettivamente Giacomo e Gio Carlo Doria di Agostino

Bibliografia

dal sito https://buscot-park.com/gallery/25 :
Repd. in E Michel, Rubens, 1899, ii, p. xii; L Burchard, ‘Genuesische Frauenbildnisse von Rubens’, Jahrbuch der Preussischen Kunstsammlungen, L, 1929, pp. 346–9, Pl. ii: Justus Müller Hofstede, ‘Bildnisse aus Rubens “Italienjahren”’, Jahrbuch der Staatlichen Kunstsammlungen in Baden-Württemberg, 1965, pp. 96, 143 n. 26 (as an autograph variant replica of the Karlsruhe picture); Jan Lauts, Staatliche Kunsthalle Karlsruhe: Katalog Alte Meister bis 1800, 1966, p. 260; M Jaffé, Rubens and Italy, 1977, p. 77 (as an autograph repetition of the Kingston Lacy portrait, of Veronica Spinola Doria); Corpus Rubenianum: Part XIX: Portraits (by Frances Huemer), 1977, No. 44, pp. 173–4, fig 125 (as an autograph variant of the Karlsruhe picture, of Veronica Spinola Doria).