Ferdinando Spinola (1692 – 1778 )

(Doge nel 1773)

Figlio di Gherardo Spinola, del ramo degli Spinola di Luccoli e feudatario di Arquata.

Nacque intorno al 1692 presumibilmente a Genova.

Trascorse la vita occupandosi principalmente del suo Marchesato (vedi nel sito:Palazzo Spinola di Arquata http://www.spinola.it/work/palazzo-spinola-di-arquata-scrivia/).

In breve

(Doge nel 1773)

Figlio di Gherardo Spinola, del ramo degli Spinola di Luccoli e feudatario di Arquata.

Nacque intorno al 1692 presumibilmente a Genova.

Trascorse la vita occupandosi principalmente del suo Marchesato (vedi nel sito:Palazzo Spinola di Arquata http://www.spinola.it/work/palazzo-spinola-di-arquata-scrivia/).

Ferdinando Spinola verrà eletto Doge il 7 gennaio 1773, il centoventisettesimo in successione biennale e il centosessantunesimo nella storia della Repubblica, dopo la precedente gestione di Giovanni Battista Cambiaso. Rifiutò la carica e abdicò, era il 19 gennaio 1773. Le cause del suo abbandono sono evidenti, aveva 81 anni. Si scusò per la cattiva salute, la vecchiaia e ricordò la legge impostagli dal suo rango di Marchese di Arquata, investito di quella carica direttamente dagli Asburgo, secondo cui, i feudatari di altri principi non potevano essere eletti Dogi.

Il Governo si ostinò comunque a volerlo e passarono ben 12 giorni prima che si decidesse per Pier Francesco Grimaldi, eletto Doge il 26 gennaio dello stesso anno.

Durante la vacanza della carica, le lamentele cittadine furono aspre: si sosteneva che “non si trovava più chi voleva essere Doge” per le spesa da sostenere e per la scarsa considerazione che avevano i Senatori verso il Doge e ancora, “i forestieri si meravigliano che il Doge di Genova debba stare un intero biennio in perfetta schiavitù”.

Il vecchio Ferdinando Spinola insieme con la moglie Margherita de Carion Nezoz, Contessa di Morviel, abitavano in Genova nell’omonimo Palazzo di Via San Siro, 10 (vedi nel sito). Morì nel 1778, a 86 anni, senza discendenti, lasciando il Marchesato di Arquata al nipote Agostino Spinola. Fu sepolto nella Chiesa di Santa Caterina in Genova.

Immagine: Palazzo marchionale Spinola di Arquata dove Ferdinando trascorse gran parte della sua vita.

Categorie di repertorio