Domenico Fiasella, detto il Sarzana dal paese di origine, è stato un pittore italiano.
Domenico Fiasella nacque a Sarzana il 12 agosto 1589, da famiglia originaria del vicino borgo di Trebiano. Il padre era Giovanni Fiasella, argentiere operante in Sarzana, del quale si conservano alcune argenterie. Sin da piccolo mostrò la sua particolare attitudine per la pittura lavorando nella bottega del padre ed esercitandosi nel riprodurre nel migliore dei modi una tela del pittore fiorentino Andrea Del Sarto, conservata all’epoca nella chiesa di San Domenico, oggi non più esistente.
Fu uno dei principali esponenti della scuola barocca genovese. Educato a Roma, svolse la sua prolifica attività prevalentemente a Genova e a Sarzana, lasciando una consistente mole di opere di tema sacro e profano, caratterizzate da uno stile in equilibrio tra la componente naturalistica di matrice caravaggesca e gentileschiana e la corrente classicista ispirata alle opere del Reni.

Morì a Genova il 19 ottobre del 1669.

https://it.wikipedia.org/wiki/Domenico_Fiasella